Alfano: “No al divieto di burkini come in Francia, potrebbe attirare attentati”


[ad_1]

In Italia non ci sarà nessun divieto di burqa o burkini come avvenuto in Francia perché rischierebbero di essere interpretati come provocazioni rischiando di attirare inutilmente attentati nel nostro Paese.  A sottolinearlo è il Ministro degli interni Angelino Alfano secondo il quale “il modello francese ha fallito”.
“Il ministro dell’Interno ha la responsabilità di garantire la sicurezza e di scegliere il livello di durezza nelle risposte che però non diventi mai provocazione potenzialmente capace di attirare attentati” ha ricordato infatti il  numero uno del Viminale in una intervista al Corriere della Sera, sottolineando: “Non mi sembra, ahimè, che il modello francese abbia funzionato per il meglio”

“Il mio approccio è costituzionale, perché la nostra Carta garantisce a tutti la libertà di culto; liberale, perché esiste un diritto naturale che precede le leggi e le costituzioni; pragmatico, perché in Italia ci sono un milione mezzo di musulmani che io non posso certo considerare terroristi o fiancheggiatori dei terroristi; severo, perché ho espulso 9 imam in quanto c’è una differenza tra pregare e inneggiare all’odio e alla violenza” ha riassunto Alfano ricordando le numerose espulsioni messe in atto in questi mesi.

 

[ad_2]

Fonte F