A Rio la Francia accusa l’Italvolley: “Avete perso per farci il biscotto”


[ad_1]

Dopo la sconfitta degli Azzurri contro il Canada, che ha di fatto eliminato i francesi, il giocatore transalpino del Modena Volley “schiaccia” a terra tutta la sua rabbia: “Conosco gli italiani ed è andata come avevamo previsto”.

L’ombra del biscotto è arrivata anche a Rio de Janeiro. Il sospetto che una squadra sia scesa in campo perdendo apposta e “pilotando” le qualificazioni del proprio girone, ha colpito ancora una volta le Olimpiadi brasiliane. E questa volta sotto accusa è finita l’Italvolley maschile di Gianlorenzo Blengini. A denunciare il fatto è stato lo schiacciatore Earvin N’Gapeth che, dopo l’eliminazione della sua squadra (arrivata in seguito alla sconfitta degli Azzurri contro il Canada), ha tuonato contro il sestetto tricolore: “Conosco bene gli italiani – ha dichiarato a “Le Parisien” – Contro il Canada non hanno giocato, hanno perso di proposito. Non sono affatto sorpreso ed è andata come avevamo previsto. Con la loro complicità, i canadesi sono passati ai quarti“. Un’accusa pesante quella del forte martello transalpino, vincitore dell’ultimo scudetto del nostro campionato con la maglia di Modena.

Secondo l’atleta francese, dunque, la nostra nazionale (già sicura del primo posto nel girone) avrebbe lasciato vincere e qualificare i canadesi, ai danni proprio della Francia, grazie anche al massiccio turnover deciso dal coach azzurro. Una tesi che Blengini ha rispedito al mittente con decisione: “Mi è stato detto che alla vigilia in molti sospettavano di questo – ha spiegato il tecnico italiano – A questa ipotesi non ci ho neanche pensato. La mia squadra ha cercato di fare risultato, ma non ci è riuscita perché il Canada ha giocato molto bene“. La teoria del giocatore francese, arriva a poche ore da un altro presunto caso di biscotto andato in scena durante le qualificazioni della pallanuoto. Il nostro settebello, infatti, ha perso contro gli Stati Uniti dopo aver conquistato l’accesso alla fase successiva. Una sconfitta che ha dato fiato alla voce dei malpensanti: convinti che l’Italia abbia perso di proposito per evitare l’incrocio con la favoritissima Serbia.

[ad_2]

Fonte F