Blitz anti terrorismo… stavano preparando nuovi attacchi


[ad_1]

Il Belgio ripiomba nell’incubo terrorismo. Almeno dodici persone sospettate di preparare un attacco terroristico nel Paese sono state fermate dalla polizia dopo un blitz effettuato in una quarantina di appartamenti sul territorio belga e soprattutto a Bruxelles.

Perquisiti anche 152 garage. Gli agenti hanno interrogato quaranta persone e dodici di loro sono state fermate. Il giudice deciderà nelle prossime ore sull’eventuale conferma della loro detenzione. “Né armi né esplosivi” sono stati scoperti fino ad ora, ha detto l’ufficio del procuratore federale in un comunicato, aggiungendo che “le prove raccolte durante l’indagine hanno reso necessario un intervento immediato”.

“ERANO PRONTI A COLPIRE” – Secondo quanto spiega l’emittente BmfTv, alcune persone erano controllate e monitorate da giorni dalla squadra antiterrorismo perché ritenute membri di una cellula che aveva la volontà, ma soprattutto i mezzi, per commettere attacchi. A scatenare l’imponente operazione, secondo Le Soir, l’intercettazione di una telefonata che parlava di attentati imminenti nella capitale belga.

“VOLEVANO COLPIRE DURANTE LA PARTITA” – L’emittente fiamminga Vtm riporta l’ipotesi che i terroristi volessero colpire durante una delle partite della nazionale di calcio agli Europei (il Belgio gioca alle 15 contro l’Irlanda, ndr). Mercoledì scorso la polizia di Bruxelles ha ricevuto l’allerta…..

leggi tutto…
 

[ad_2]

fonte TD

Lascia un commento