“BRITAIN FIRST”? UNA BALLA DEI MEDIA: LA SERVA ASSASSINATA A LONDRA E’ STATA SACRIFICATA PER LA PROPAGANDA “PRO EUROPA”


[ad_1]

VI RIPORTIAMO ALCUNI POST LETTI SU FACEBOOK CHE CONDIVIDIAMO IN TOTO.

GUARDATE IL VIDEO E ASCOLTATE LE PAROLE DI QUESTO TESTIMONE. NESSUNO HA DETTO “BRITAIN FIRST”. LO DICONO ANCORA OGGI TUTTI I TG SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER ALIMENTARE LA PROPAGANDA A FAVORE DEI MASSONI UE

 

Ai giornali e tv italiani và l’ Oscar dello sciacallaggio sulla morte della deputata inglese, Cox. Balle che scendono come il diluvio universale senza contare le affermazioni rivoltanti allo scopo di una propaganda a dir poco oscena.

———

JO COX VITTIMA DELL’EUROPA DELL’EU
Deputata labour accoltellata al grido di ‘Britain first’
Jo Cox ha 41 anni, sposata con due figli, in passato si era occupata del conflitto siriano e della questione migranti è stata uccisa da una persona che non ne poteva piu’ di questa EUROPA. Cameron preoccupato. Johnson sospende campagna . Arrestato uomo di 52 anni...
dopo questa notizia voterei BREXIT..almeno si evitano stragi di innocenti politicanti pro ue..
Insomma la dittatura e il malgoverno europeo sono le vere e uniche cause di questa violenza inaudita. Cox deve considerarsi una vittima della burocrazia e della dittatura di bruxelles. Tutti coloro che non vogliono l’uscita dell’inghilterra dall’euro questa sera dovrebbero sentirsi un po’ assassini..loro hanno ucciso Jo Cox.
Per colpa loro, delle politiche sbagliate in europa, della crisi lacerante economica, delle scelte sul tema dell’immigrzione, del tentativo di controllo totale della liberta’ dell’individuo tramite il controllo dei flussi bancari delle tasse asfissianti, ella deflazione salariale, disoccupazione ecc ecc
la signora COX e’ stata uccisa ma dall’EU non dalla Brexit.
La colpa non va certo imputata a un simpatizzante della Brexit ma la colpa va ricercata nella politica EUROPEA..nelle scelte di CAMERON e di tutti gli europeisti convinti (per mantenere le sedie del potere uccidendo la liberta’)

——-

La Brexit non poteva e NON DOVEVA vincere. E quindi… Avete notato il grande risalto dato dai giornali al testimone “eroico” Abdallah?

——–

LONDRA/BREXIT. Interessante come i giornali riportino con grande evidenza la testimonianza di tale Amir Tahir (probabilmente un vichingo) che, pur da grande lontananza, avrebbe sentito il killer urlare “Britain First” e la testimonianza di un altro probabile scandinavo, tale Abdallah, ma nascondano quella di un altro testimone (un bianco coi capelli biondi, quindi inaffidabile e infedele) che dice di non aver per nulla sentito l’assassino urlare la frase “Britain First” (prima la Gran Bretagna). Tutto è possibile,ma queste ricostruzioni sbilanciate sono un pò strane. Anzi sono la norma.

 

FONTE:



[ad_2]

fonte GC…..

Lascia un commento