Sciopero dei controllori di volo, sono a rischio 500 partenze


[ad_1]

 

I sindacati autonomi Un.I.C.A. (Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo) e Licta (Lega Italiana Controllori Traffico Aereo) confermano lo sciopero nazionale indetto per domani, dalle ore 13 alle ore 17. La protesta – scrivono in una nota – provocherà la cancellazione di circa 500 voli. Il Tar del Lazio – prosegue il comunicato delle sigle sindacali – ha sospeso l’ordinanza di differimento del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti relativa allo sciopero dei dipendenti Enav e del personale di Techno Sky. “I controllori di volo – spiegano i sindacati – incroceranno le braccia (dalle 13 alle 17) per protestare contro il problema pensionistico derivante dall’applicazione della legge Fornero che determina un duplice sistema dove alcuni controllori possono accedere alla pensione al 60esimo anno di età e altri al 67º anno, pur perdendo anch’essi l’idoneità ad operare in frequenza al compimento dei sessant’anni, creando così una classe di esodati. Unica sciopera, invece, contro una discriminazione contrattuale che la vede esclusa dalla contrattualistica pur rappresentando oltre il 50% del personale.
[ad_2]

fonte T

Lascia un commento