Orlando: il terrorista islamico che ha massacrato 50 gay era iscritto al Partito Democratico


[ad_1]

La peggiore spoaratoria di massa della storia degli States è opera di Omar Seddique Mateen,  figlio di rifugiati afghani. Nato a New York nel 1986 e residente della città Port St.Lucie, in Florida, è anche iscritto al Partito democratico e, secondo la Cnn, era nella lista nera dell’Fbi degli simpatizzanti dell’Isis.

Lavorava come guardia privata per la sicurezza, era stato sposato e aveva un figlio di tre anni. Viveva a Fort Pierce, in Florida.

Per il padre del killer, all’origine della tragedia ci sarebbe stato un bacio tra due omosessuali. “Il movente religioso non c’entra nulla – ha detto alla Nbc Mir Seddique – ha visto due gay che si baciavano a Miami un paio di mesi fa ed era molto arrabbiato. Siamo scioccati come il resto dell’America”

Omar Mateen era conosciuto dall’Fbi ed era in una lista di presunti simpatizzanti dello Stato islamico (Isis). L’hanno riferito due agenti alla CNN.Non c’erano state indicazioni preventive che stesse pensando a un attentato e gli investigatori – secondo la CNN – non hanno ancora trovato prove che l’irruzione fosse collegata con lo Stato islamico.Mateen aveva 29 anni ed è stato abbattuto dalle forze di sicurezza. Era armato con pistole e un fucile d’assalto, secondo la polizia di Orlando.

Fonte

[ad_2]

fonte RN

Lascia un commento