Voto di scambio, PD: promettevano 500€ al mese se eletti


[ad_1]

Un elenco con una trentina di nomi al vaglio degli inquirenti.

Sono i soggetti che sarebbero stati di volta in volta contattati nel corso della campagna elettorale da parte di aspiranti consiglieri : voti in cambio dell’accesso a un progetto di formazione lavoro che garantiva un sostegno di cinquecento euro al mese.

Un elenco con decine di nomi che potrebbero far parte di un procedimento giudiziario per voto di scambio.

Potenziali protagonisti di un patto nascosto, quello finalizzato a votare unparticolare candidato  per ottenere l’ingresso in «Garanzia giovani», uno dei contenitori specializzati nell’avviamento di giovani al mondo del lavoro.

Il Mattino

[ad_2]

fonte RN

Lascia un commento