Germania, sindaco proibisce il “burkini” nelle piscine comunali: “è inutile e inopportuno”


[ad_1]

Niente “burkini” nella piscina comunale di Neutraubling, in Germania. Il sindaco della cittadina bavarese, Heinz Kiechle, ha detto di ritenere che il costume intero per le donne musulmane sia del tutto inutile e inopportuno. La vicenda è nata con le lamentele di alcuni frequentatori della piscina per la presenza di donne interamente coperte a bordo vasca.

“Perché il burkini sia necessario come costume per le donne musulmane, mi è del tutto incomprensibile”, ha detto Heinz Kiechle, secondo il quale la vicenda riguardante il costume integrale non ha nulla a che fare con la libertà di religione. Il regolamento della piscina consente adesso l’ingresso in acqua solo con un abbigliamento adeguato ed esclude “pantaloncini sportivi, mute, magliette, shorts e burkini”.

Come contromisura – scrive la Mittelbayerische Zeitung – la piscina ha previsto un giorno supplementare di ingresso esclusivamente riservato alle donne, pur se in presenza di un bagnino maschio.

(askanews)

[ad_2]

fonte RN

Lascia un commento